Essere libero
come l’aria…

Chiodi conficcati nei miei zoccoli serrano i ferri, bocca denti e labbra costretti da un morso, la testa strattonata da un lato o dall’altro con le briglia, la schiena appesantita, le staffe premono l’addome pungendomi, il frustino brucia sulla pelle, la vista di ogni futuro orizzonte limitata dai paraocchi.
 
Ed io, schiavo, di notte chiuso in un maneggio, solo, al buio in un piccolo spazio, di giorno mostrato con tronfia superbia agli amici, sono la manifestazione del tuo egoico bisogno esteta, piccolo uomo.
 
Non ti appartengo. E non ti appartiene la mia Bellezza, la mia Forza, la mia Eleganza. La mia è solo una vita in ostaggio in attesa della Libertà.
 
Da quando sono nato, Cavallo Blu, vado dove voglio. Non dimentico mai che la mamma mi ha insegnato ad essere Libero come l’aria.
 
@Asinara Island

 

Comments are closed.

Pin It